XXXVI

Tu gridi: ”Riponete!

Le parole. Poeti maledetti.”  

Tra. Vessilli sfrangiati.

Unti. Di. Albe acute.

Alla coscienza. Di. Calche.

Pallide. Per ceneri. Dannate.

Mentre anime. Giovani.

Si avvinghiano al mondo.

Persuadendo.

Lo splendore dell’estate.

O. La saporosa pioggia. Autunnale.

Tu gridi: ”Riponete!

Le parole. Poeti maledetti.”  

E. La nutrice cura.

Tralci. E. Corone. Di vite.

Per. I mille volti del vento.

Dove. Si affila. La mia parola.

Perchè sia punta. Di spada.

A nostro duello. Di anime.

Tu gridi: ”Riponete!

Le parole. Poeti maledetti.”  

E. Io. Decapito. La mia vita.

Sulle rotaie. Del mio cuore.

 

XXXVIultima modifica: 2007-12-27T22:14:35+01:00da le.cadute
Reposta per primo quest’articolo